L’ORO – LEGO

Roma, 26 giugno 2018

E’ più conveniente investire nei mattoncini che nel mattone!

Può sembrare uno scherzo ma non lo è. Investire in Lego può rivelarsi più redditizio di un investimento in oro o in azioni.
Secondo un’indagine del Daily Telegaph, il prezzo di mercato di alcuni set Lego è aumentato, negli ultimi 10 anni, del 12% anno contro una crescita dell’oro del 9,5%.

Tanto per fare un esempio: il “cafe’ corner 10182” venduto nel 2007 a 150 euro, è in vendita attualmente su Amazon a 2821,13 euro.

Sul sito http://brixinvest.net/top-10/ si può trovare una classifica aggiornata dei set più rari, mentre www.brickpicker.com è una vera è propria borsa valori dei Lego.

I presupposti per cui un set Lego diventi un investimento vantaggioso sono: tiratura limitata, numero di pezzi superiore alla media, avere una complessità e un design particolari, essere un set esclusivo contenente personaggi unici, essere prossimo ad andare fuori produzione, essere conservato nella confezione originale in perfette condizioni e inoltre bisogna essere disposti a conservare il kit per molti anni.

Un secondo tipo di investimento sui Lego, più veloce, più rischioso e meno remunerativo, è il “bagarinaggio” al lancio sul mercato di un set molto richiesto. In questo tipo di “investimento” si acquista il set a cartoni. Appena il prodotto è momentaneamente esaurito negli Store, si reimmette velocemente sul mercato online ad un prezzo maggiorato del 15-20%.

Ovviamente, non tutti i set Lego sono destinati a diventare un buon investimento, come sempre in questo genere di cose ci vuole istinto, gusto e anche un pizzico di fortuna.

Il Drago Mattoncini

Facebook commenti
Condividi: