NON C’È ROSA SENZA SPINE

Roma, 6 maggio 2018

E’ scattata in Terra Santa la 101° edizione del #Giro d’Italia, grazie ai soldi di un miliardario canadese appassionato di #ciclismo.Strani incroci di un mondo sempre più globalizzato. Due i favoriti: l’olandese vincitore dello scorso anno Tom #Dumoulin e il britannico Chris #Froome dominatore di ben 4 Tour de #France.
E’ proprio su quest’ultimo che il Drago vuole accendere un riflettore: da diversi, troppi, mesi è coinvolto in un caso di presunto #doping… Non sta a noi decidere se sia colpevole o meno… Ma gareggiando sub iudice la sua presenza rischia di falsare la corsa.
Gli appassionati conoscono benissimo la sua condotta di gara, supportato dalla corazzata #Sky, blocca le tappe più impegnative, esibendosi nella sua famosissima micidiale “frullata” nei chilometri finali…
E se dovesse vincere e poi venir squalificato? Avremmo assistito ad un falso spettacolo… Purtroppo la giustizia, sia sportiva o qualunque altra ha i sui tempi… Speriamo bene.

Il Drago Sport

Facebook commenti
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *